Home ] Su ] Francesco Rossi ] Guestbook ] Aforismi ] Teatro ] Saggi sul pessimismo ] Forum di filosofia ] Documenti ] Ricerca ] Mappa del sito ]

Su ]


[Nuovo!]In questo sito ebook gratisDownload Microsoft Reader

Home
Su
Francesco Rossi
Guestbook
Aforismi
Teatro
Saggi sul pessimismo
Forum di filosofia
Documenti
Ricerca
Mappa del sito

Biografia di Don Lido

  Don Lido era nato a Ponte Bozzone, una località vicino Siena, il 25 Novembre 1921.

 E' stato ordinato sacerdote nell'immediato dopoguerra , all'età di 26 anni.

 Inizialmente è stato parroco di Ville di Corsano per tutti gli anni '50, poi nel 1959 è venuto nella parrocchia di Rosia, dove è rimasto fino alla morte , avvenuta il 27 Luglio 1984.

 Questo parroco di campagna ha avuto una vita molto semplice interamente dedicata alla parrocchia. In questa sua attività, aveva una predilezione per i giovani ed i bambini in particolare, la cui educazione e formazione è stata da lui curata costantemente.

 Chi lo conosceva sapeva che Don Lido, oltre ad avere i suoi impegni religiosi che erano prioritari e assoluti, aveva alcuni originali interessi culturali. Egli era un conoscitore dotto di erbe aromatiche e medicinali ed amava curarsi con esse. Nelle sue frequenti passeggiate all'aria aperta, raccoglieva nel bosco  e al mare (sulla spiaggia) legnetti e radici di alberi nei quali la sua fervida fantasia vedeva già forme compiute, soprattutto di animali, le più diverse; poi terminava il lavoro casuale della natura con certe sue pazienti rifiniture, volte a dare una forma definitiva agli oggetti raccolti.

   Altro suo grande interesse culturale era l'archeologia, soprattutto del periodo preistorico ed etrusco. Quando ne aveva occasione, andava alla ricerca di reperti archeologici e coinvolgeva anche i ragazzi nelle sue frequenti escursioni ai siti   della zona.

   Su tutti questi interessi - diciamo così - 'mondani' prevaleva in lui un rapporto con la natura, intenso , intimo che Don Lido ha mantenuto e coltivato, come la sua poesia, per tutta la vita. Questo vero e proprio amore per la natura, non disgiunto da un grande amore per l'uomo, si può apprezzare anche dalla lettura di queste sue poesie, in certe sue osservazioni pregnanti e suggestive.

 

  Rosia, 16 Giugno 2001

                                   Prof. Francesco Rossi

E-Mail: prof@francescorossi.it

 


Home ] Su ]

[Nuovo!] prof. Francesco Rossi Nuova pubblicazione su Internet
Copyright © 2001 prof. Francesco Rossi